30/07/2021
5 min read

Black Skylands è un interessante top-down shooter rilasciato in early access lo scorso 9 luglio dal piccolo studio indie Hungry Couch Games e distribuito da tinyBuild. Scopriamolo insieme.

Black Skylands: tra pirati e isole fluttuanti

A causa di un cataclisma la Terra non è più come noi la conosciamo. L’umanità si è trasferita nel cielo ed abita isole fluttuanti. Noi vestiremo i panni di Eva, abitante della libera isola di Aspya.

Tutto sembrava andare per il meglio ed il mondo era in pace ma a causa di una sfortunata serie di eventi l’isola verrà attaccata dai mostri alieni dello Swarm e dai membri del clan dei Falcons, guidati dal feroce Kain.

Il gameplay

Il gameplay è solido e variegato e si sviluppa su differenti piani strettamente legati alla narrazione ma che possono essere portati avanti dal giocatore in parallelo. Dovremo infatti esplorare, combattere e costruire.

Black Skylands, a fare il pieno dal benzinaio con la nostra nave.

Il fattore esplorazione salta subito all’occhio grazie alla completa libertà che Black Skylands mette a disposizione al giocatore. A piedi e con la nostra nave volante – peraltro personalizzabile con diverse armi ed upgrade – potremo raggiungere qualsiasi isola.

Sulle isole troveremo risorse e spesso nemici dai quali liberarle per annetterle alla nostra sfera di influenza. I combattimenti sono quelli classici dei top-down shooter, con un feeling delle armi e un’esperienza appagante grazie al livello di difficoltà crescente. Non solo combattimenti a piedi ma anche nel cielo, grazie ai cannoni montati sulla nostra nave.

Con le risorse collezionate in giro per il vasto open world potremo poi costruire varie tipologie di edifici ad Aspya, sbloccando ingredienti e ricette di crafting.

Conclusioni

Il comparto tecnico e audio di Black Skylands è di tutto rispetto, in special modo se teniamo conto della natura indie del titolo. La vivace grafica in pixel art non risulta troppo pesante ed è sempre piacevole per gli occhi ed il gameplay è solido e variegato.

Attendiamo il giorno della release ufficiale per una valutazione più profonda: un titolo sicuramente non ancora perfetto ma da tenere in considerazione.

30/07/2021
In this post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.