7.5
/10
07/10/2021

Rustler è un titolo d’azione che si sipira ai GTA classici. uscito in accesso anticipato lo scorso 18 febbraio. Sviluppato da Jutsu Games e pubblicato da Games Operators e Modus Games, Rustler è finalmente uscito in versione definitiva il 31 agosto scorso dopo un anno circa di early access.

Azione, volgarità e criminalità in un mondo medievale condito da umorismo alla Monty Python. Tuffiamoci in Rustler!

Rustler, chi mi ha rubato il cavallo?!

Già dalla campagna Kickstarter con cui il gioco è stato finanziato era chiaro che gli sviluppatori avessero creato il titolo con la chiara idea di omaggiare i grandi classici della saga di Grand Theft Auto.

Visuale dall’alto, rutti, scoregge, missioni assurde e criminalità caciarona. Tutte le caratteristiche che hanno portato al successo i primi GTA sono evidenti fin dai primi minuti di gioco: visuale dall’alto, missioni criminali al limite dell’assurdo e oscenità unpolitically correct. Il tutto condito da un’ambientazione medievale “storicamente molto poco accurata” per citare gli stessi autori.

Rustler, il bardo.

Ecco quindi non solo villici, case medievali, chiesi ed altri prelati ma anche parcheggi per cavalli, strisce pedonali, poliziotti a cavallo con tanto di sirena, bardi usati come autoradio ed officine specializzate nel “ridipingere” per fuggire dalla legge.

Rustler, un combattimento con i poliziotti.

In questa ambientazione al limite dell’assurdo saremo chiamati a impersonare Guy, un tizio qualunque dalla scarsa cultura ed educazione dedito a furti e crimini.

Rustler, il risveglio di Guy.

Come in tutti grandi classici inizierete quindi la vostra ascesa nella criminalità organizzata dai gradini più bassi, il tutto per racimolare soldi e potervi comprare l’accesso al Gran Torneo.

Il Gameplay

Il gameplay riprende totalmente quello dei primi GTA: tramite la mappa troverete varie missioni a cui accedere attraverso zone illuminate, da lì partirà la missione che vi vedrà indaffarati in qualcosa di illegale, dissacrante e spesso anche disturbante.

Rustler, combattimento con il cavaliere senza braccia.

Finita la missione incasserete il denaro e potrete mettervi alla ricerca di un nuovo compito, non solo missioni ma anche mini-giochi ed attività collaterali.

Rustler, combattimenti clandestini.

Durante le vostre avventure dovrete spesso far ricorso alla forza, ecco quindi che Guy avrà a sua disposizione un fornito arsenale di armi ed armature per combattere i nemici, molto spesso i poliziotti.

Il sistema di combattimento è molto semplice: colpo, colpo caricato, schivata e rotolata. Purtroppo i controlli sono molto approssimativi e molto spesso vincerete uno scontro non tanto per la vostra bravura quanto per qualche colpo di fortuna.

Rustler, combattimento con altri criminali.

Gli stessi comandi vi daranno qualche grattacapo anche nel condurre il vostro cavallo che potrebbe incastrarsi tra gli elementi del gioco rovinandovi una fuga e facendovi finire in manette.

Conclusioni

Rustler si presenta come un titolo senza infamia ne lode a livello tecnico e stilistico: il gameplay monotono e risalente agli anni ’90 non vi disturberà troppo visto la longevità di una decina di ore.

Il vero punto forte di Rustler è l’ambientazione così dissacrante da risultare geniale e che saprà strappare delle risate anche a quei giocatori che negli anni ’90 non riuscivano ancora a tenere un gamepad in mano.

Se riuscirete a ignorare qualche bug e qualche imprecisione di troppo nei comandi, non potrete far altro che amare il nostro Guy.

Rustler

7.5

Rustler

7.5/10

PRO

  • Ambientazione ben elaborata
  • Umorismo dissacrante

CONTRO

  • Controlli imprecisi
  • Qualche bug di troppo
07/10/2021
In this post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.